Regole per lavare le tutine in ciniglia dei neonati

tutina-ciniglia-neonato-disneyMancano ancora dei mesi prima della nascita del tuo primogenito, ma il suo armadio è già pieno di calzini, body di cotone, bavaglietti ricamati con diverse fantasie, cuffiette, maglionicini di lana e tutine ciniglia neonato.

Uno dei compiti più difficili delle neomamme è lavare i vestitini senza rovinarli; la complessità del lavaggio è data dai tessuti con cui sono realizzati, fibre naturali e la non presenza di coloranti chimici. Questa difficoltà aumenta nel momento in cui le neomamme si trovano immerse nelle tutine di ciniglia, quel materiale morbido e confortevole ma con il difetto di infeltrirsi e scolorire se non lavate adeguatamente e alle giuste temperature.

Onde evitare di rovinale questi capi, soprattutto se le tutine in ciniglia per neonato sono firmate, bastano tre semplici mosse e tutto sarà igienizzato, profumato ma soprattutto ancora bello come all’inizio. Ecco la guida alle tre mosse essenziali per non rovinare e tutine di ciniglia:

a) Voltare a rovescio la tutina di ciniglia. L’operazione serve per proteggere sia i ricami che le decorazioni presenti sui capi d’abbigliamento e per mantenere vivo il colore. Per essere maggiormente sicuri di non infeltrire le tutine, allora è consigliabile lavarle a mano. È sufficiente prendere una vaschetta da bucato, riempirla di acqua non superiore ai 30°, immergere la tutina nell’acqua e strofinare leggermente del sapone di Marsiglia naturale soprattutto sulle zone più sporche e sulle macchie più evidenti, come capita nella zona dei piedini.

b) Una volta insaponata la tutina, è sufficiente risciacquarla per bene sotto un getto d’acqua corrente fredda. Dopo si svuota la vaschetta e la si riempie nuovamente con acqua a 30° dove ci si dovrà sciogliere del detersivo neutro adatto a capi delicati. Immergere la tutina nell’acqua per almeno tre ore. Un “metodo della nonna” sempre funzionante per l’igienizzazione del capo è l’utilizzo di due cucchiaini da caffè di bicarbonato da unire al detersivo per capi delicati.

c) Passate le tre ore, si sciacqua la tutina e la si fa sgocciolare per poi rimmergerla nuovamente nella vaschetta, la quale è stata svuotata e riempita nuovamente con acqua fredda e mezzo misurino di ammorbidente. Si lascia la tutina di ciniglia in ammollo per 10 minuti, e poi la si risciacqua. Stendere la tutina di ciniglia per farla asciugare, possibilmente all’aria aperta, e poi stirarla con ferro non molto caldo, con una temperatura media al di sotto dei 200 gradi.

Seguire questi semplici accorgimenti permette di mantenere le tutine di ciniglia neonato disney, firmate oppure “da mercato”, sempre morbide e soffici come se fossero nuove.

3 commenti su “Regole per lavare le tutine in ciniglia dei neonati

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>