Calze per gattonare

calze per gattonare

È arrivato il momento tanto atteso, finalmente! Viene prima della parola “mamma” e dei primi passi in autonomia, ma segna comunque una tappa fondamentale per gli allegri briganti di casa e un periodo memorabile per i genitori. Di cosa stiamo parlando? Del tuo bimbo che comincia a gattonare, ovviamente!

Se tuo figlio ha tra i 6 e i 12 mesi, è probabile che abbia appena iniziato, oppure lo farà a breve. Questa fase è molto importante per lo sviluppo del piccolo, che va lasciato il più possibile libero di sperimentare.
Ma come evitare che si faccia male?

Gattonare: istruzioni per l’uso

Innanzitutto devi assicurarti che l’ambiente in cui il bebè inizia a gattonare sia sgombro da oggetti che possono intralciarlo nel suo percorso o, peggio ancora, essere pericolosi.
Per facilitarlo, puoi usare un tappeto oppure una coperta stesa a terra. Tieni però presente che il contatto diretto con il suolo è molto utile, perché gli permette di avere una maggiore percezione del mondo attorno a lui.
Il bebè deve stare comodo, non troppo coperto e senza scarpe: è essenziale che i piedini rimangano il più possibile liberi e sciolti.
Per questo, le calze per gattonare sono la scelta ideale: un ottimo alleato per i primi momenti “a quattro zampe”.

Calze per gattonare: comode e divertenti

Se hai deciso di far provare a tuo figlio le calze per gattonare, ti innamorerai di quelle del brand tedesco Sterntaler: sono curate in ogni dettaglio e studiate appositamente per aiutare il neonato in questa fase della crescita.

Oltre a essere a righe, coloratissime (verdi, bordeaux, rosa e azzurre) e decorate con simpatici disegni sul retro – il camion dei pompieri, il trenino e altri – hanno dei gommini antiscivolo posizionati strategicamente: non solo sulla pianta del piede (come le normali calze antiscivolo), ma anche sul collo del piede e sulle ginocchia, le parti più utilizzate nei momenti del gattonamento.
Ora hai tutto ciò che ti serve per farlo gattonare!

Sei pronta a gattonare con lui/lei?

Preparati a dare tutto l’incoraggiamento necessario al tuo bebè: è importante non forzarlo se non è ancora pronto, ma se lo è dovrai supportarlo incitandolo a gattonare verso di te, il papà o un giocattolo.
Non è ancora convinto? Allora potresti metterti accanto a lui e dargli l’esempio: vedrai che ti imiterà presto.

Buon gattonamento!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>