Pigiamini in valigia, si parte per le vacanze di Pasqua!

Vi è mai capitato di andare in vacanza con amici di famiglia? Sì, parlo di quei Kids che non vengono a scuola con voi, ma che ogni tanto si trovano a casa vostra (o voi da loro) per giocare… Soprattutto il venerdì e il sabato sera.

In pratica sono i figli degli amici dei vostri genitori e quando si incontrano tra grandi, automaticamente ci si ritrova a giocare nelle rispettive camerette.

A molti di voi potrebbe sembrare un po’ un obbligo, però per me è sempre stato un piacere, gli amici dei genitori avevano dei Kids davvero simpatici e io e Kidda non potevamo davvero lamentarci di passare del tempo con loro… Nemmeno quando mamma e papà ci hanno detto che avremmo fatto una vacanza insieme!

Proprio in questo periodo dell’anno, a Pasqua, ci siamo ritrovati a fare le valigie: saremmo andati in una grande casa tutti insieme per goderci i primi respiri della primavera. Era tutto quasi pronto, i nostri trolley impacchettati, quando mamma si è accorta che io e Kidda non avevamo dei pigiamini nuovi, secondo lei indispensbili per fare bella figura con gli altri Kids!

Avremmo infatti dormito tutti insieme, in una stanzona solo per noi, in più non essendoci scuola, alla mattina ce la saremmo presa comodissima, gironzolando per casa in pigiama per un sacco di tempo tra colazione, cartoni e giochi, prima di vestirci per uscire a esplorare un posto nuovo.

94107a22128822ffa44229ac3fcf491cI pigiamini invernali non andavano più bene: il pile era troppo pensante per le notti che cominciavano a essere miti e sudare sette camicie di notte, nonna dice che fa venire quella tosse che poi non ti permette di uscire a giocare fuori con gli altri. E nonna è la più saggia di tutti, è una cosa risaputa.

Mamma allora ci ha preso due completi di cotone, ma a maniche lunghe e con i calzoni lunghi, di modo da rimanere ben coperti! La cosa divertente è che per i pigiami abbiamo davvero carta bianca nella scelta. Io e Kidda – oramai lo sapete, andiamo d’accordissimo – ci siamo guardati con un’occhiata complice e abbiamo scelto due completi diversi, ma allo stesso tempo simili: io ne ho scelto uno blu di Topolino, mentre lei uno rosso di Paperina. Mi sembrava anche ovvio, visto dove eravamo diretti… ma come, non ve l’ho detto? Scopritelo qui!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>