Montagna mia non ti conosco

La settimana scorsa vi abbiamo dato dieci buoni motivi per organizzare una gita estiva al mare (qui), oggi ci proviamo anche con la montagna.
Una delle prime motivazione per cercare di portare, almeno duranete i mesi estivi, i bambini fuori città, è sicuramente il distoglierli dalla presenza dell’inquinamento atmosferico. Non c’è bisogno di particolari studi scientifici per accorgersi come in alta quota l’aria sia più pura e dunque molto salutare.

32ae18f69ee194c4e1dc3e01a3b2a28c

Abbasso i livelli di smog cittadini, evviva il benessere dei polmoni, che così ossigenati saranno anche più forti di fronte ai malanni della prossima stagione fredda.

Contrariamente a quanto suggerirebbe un’eccessiva prudenza, la montagna è l’ideale anche per i piccini che soffro d’asma: la netta diminuzione dei valori di umidità viene in aiuto di coloro che soffrono di questi problemi, liberando l’aria da pulviscoli e acari per loro fastidiosissimi. Ossigenarsi e di conseguenza ossigenare il sangue, è un toccasana anche per i bimbi anemici, l’avreste mai detto?

Oltre all’aria, il naturale relax che deriva dal distacco temporaneo dal nostro ambiente abituale e soprattutto dal contatto con la natura. Camminando sui prati, tra rocce, alberi, arbusti e vette si traggono innumerevoli benefici, che non sono solo limitabili al manenersi un forma: mettere in moto le gambe – e non stiamo parlando di trekking estremo! – fa benissimo al cuore e ai muscoli intorpiditi, anche quelli dei più piccoli, da una vita quotidiana che spesso è molto, se non del tutto, sedentaria.

Trascorrere tempo all’aria aperta, in queste condizioni naturali favorevoli poi stimola la produzione della vitamina D, quella sostanza che permette l’assorbimento di calcio nelle ossa e di fosforo, il primo ingrediente necessario all’organismo per denti e gengive sane.

E poi, i ragazzi di Hey Kiddo aggiungono: volete mettere il piacere di leggervi un libro sdraiati su un plaid sotto un albero a farci ombra? Ecco alcuni titoli per l’occasione: http://heykiddo.it/storie/quasi-teen/letture-kiddiche/libri-da-portare-in-vacanza-prima-puntata

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>